Il diacono Baldassare La Fata, ex esponente dei TdG ed ora diacono permanente della Diocesi di Monreale ci svela con la Bibbia stessa come stanno effettivamente le cose.. Una catechesi da ascoltare, Bibbia alla mano. Il concetto di fratello couterino insito nell’ etimologia del termine viene tuttavia ampliato ed esteso ai figli di uno stesso genitore, compreso il padre. 2. In certe culture, tra cui in Israele al tempo di Gesù, si era soliti indicare i cugini come fratelli. In particolare, Calvino scrive: «Secondo il costume ebraico si chiamano fratelli tutti i parenti. Dopo il martirio di Giacomo Il Giusto (62 d.C.): "Simone, il figlio dello zio del Signore, Klopa, fu nominato vescovo successore. «33Ma egli rispose loro: “Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?”. Se dunque [Gesù] fece sua madre e suoi fratelli quelli che non lo erano, come può aver negato coloro che lo erano? Gli scribi vengono inviati probabilmente da Gerusalemme – Gesù qui si trova a “casa sua”, a Cafarnao – … Ho scoperto che la più conosciuta pagnotta bassa e tagliata a croce non è quella di maggior uso ad Altamura, preferendo quella "alta" con mollica più compatta che si conserva anche più a lungo. Gesù non ebbe nessun fratello carnale, e analizzando diversi versetti biblici vedremo le prove.Il significato della parola "fratello" nel contesto biblico, rappresenta uno dei punti di discordia tra cattolici e protestanti, esso però non nacque col protestantesimo, ma successivamente in seguito a rielaborazioni forzate di alcuni studiosi protestanti moderni. 8. "fratello", cioè figlio degli stessi genitori: ad esempio, "fratellastro", cioè fratello dello stesso padre ma madre diversa: ad esempio i dodici figli che Giacobbe ebbe da quattro donne diverse (, "parente" o "cugino", cioè generico appartenente alla cerchia familiare (cugino di vario grado, nipote = figlio del figlio, nipote = figlio del fratello): ad esempio, "membro di una stessa tribù", intendendo con tribù i 12 raggruppamenti etnici relativi ai figli di, "amico" o "alleato", in particolare nei momenti avversi: ad esempio, "collega", cioè individuo accomunato da un medesimo incarico di tipo religioso, civile, militare: ad esempio, "prossimo", cioè individuo di pari grado sociale verso il quale si hanno precisi obblighi morali: ad esempio, "compagno nella fede", significato che nella successiva tradizione cristiana darà origine al termine 'frate': ad esempio, "fratello" in senso proprio, figli degli stessi genitori: ad esempio i fratelli, "fratellastro", avendo un solo genitore in comune: ad esempio in, "parente" o "cugino": nel Nuovo Testamento non si trova alcun esempio che possa essere chiaramente ed esplicitamente ricondotto a tale significato, come avviene ad esempio nel caso di Abramo e Lot nella LXX che sono esplicitamente descritti come 'fratelli' (. 2,23,4 en), perché resta appunto aperta la possibilità che il Simeone fratello di Gesù di Marco 6,3 non si identifichi con il Simeone cugino di Gesù di (St. Eccl. I Fratelli di Gesù Spesso in certi ambienti, soprattutto protestanti, si sente parlare dei fratelli carnali di Gesù, a dir loro tale ipotesi trova conferma in alcuni versetti biblici, più avanti dimostreremo che non è così. Tutti lo proposero, come secondo vescovo poiché era cugino (anepsiòs) del Signore". 12. È possibile aggiungervi un argomento storico che Girolamo non ha utilizzato. La Tradizione ha sempre ritenuto questi ultimi come dei cugini, o dei fratellastri. È per questo che questa eresia ha tolto dal vangelo il riferimento alla ben nota conoscenza di suo padre putativo, l'artigiano Giuseppe, e della madre Maria, e dei fratelli e delle sorelle, da parte di coloro che erano meravigliati della sua dottrina. Tale termine ricorre anche nella Settanta in Numeri 36:11, che traduce l'espressione ebraica del testo masoretico resa letteralmente “figli dei fratelli del loro padre”[59][60]. Dunque non è verosimile la tentazione sulla natività, che può esserci senza che siano nominati madre o fratelli. Questi quattro, in un certo periodo non credono in Gesù: «I suoi fratelli gli dissero: “Parti di qui e va’ nella Giudea, perché anche i tuoi discepoli vedano le opere che tu compi… 5Neppure i suoi fratelli infatti credevano in lui» (Gv 7,3.5). Apparizioni di Maria o Santi sono bibliche, Battesimo a figli di genitori sposati civilmente, Divorziati Risposati peggio degli Assassini. Conosci qualcuno che ha trattato male suo fratello o sua sorella? Cosa riportano i Vangeli a riguardo? La questione dei fratelli di Gesù è uno dei punti di divisione tra cattolici e protestanti. Aiuterà i suoi fratelli nella tenda del convegno sorvegliando ciò che è affidato alla loro custodia; ma non farà più servizio. - Gabry Red, Australia . Essendo infatti la perpetua verginità di Maria un cavallo di battaglia della Tradizione, la propaganda protestante ci si è avventata contro con inaudita violenza.… Sila = Silvano; Gesù-Giosuè = Giasone; Saulo = Paolo... Il fatto che la lingua greca usata da Eusebio non sia di matrice semitica come quella della LXX e del Nuovo Testamento può portare a pensare che quando lo storico usa il termine αδελφός nel caso di Giacomo intenda un fratello in senso proprio, altrimenti adotterebbe ανεψιός, come infatti usa per Simone (v. dopo). La Bibbia distingue i fratelli di Gesù dai suoi discepoli (Giovanni 2:12). che non siano mai esistiti. Infatti il criterio della molteplice attestazione va in questo senso. Riferimenti ai fratelli di Gesù nel Nuovo Testamento, I "fratelli di Gesù" dal Medioevo alla Riforma protestante, Uso del termine "fratello" e derivati nella Bibbia, Tale 'dimenticanza' può essere intesa come una tacita accettazione dell'invito di Gesù a Giovanni a prendere con sé Maria come madre (, I sostenitori di questa teoria notano come non si comprenda il senso e lo scopo di un "matrimonio bianco" quando la predicazione apostolica raccomandava vivamente i rapporti tra i coniugi. Elvidio sostenne che Maria era vissuta con Giuseppe e aveva avuto da lui dei figli, dopo la nascita verginale di Gesù Cristo. Robert Eisenman concorda con questa posizione, ritenendo che Gesù ebbe dei fratelli il più noto dei quali era Giacomo il Giusto[48]. 8. Non vorrei diventare oggetto di scherno per i figli di Israele" (cap. Però tra 'in qualche modo' [quodammodo] e 'veramente' [verum] c'è differenza, almeno in questo passo (infatti in altri casi può essere ragionevolmente così [la stessa cosa]). 990-1. Perciò i suoi fratelli gli dissero: «Parti di qua e va’ in Giudea, affinché anche i tuoi discepoli vedano le opere che tu fai. Egli era giovane e stava con i figli di Bila e i figli di Zilpa, mogli di suo padre. Quelli risposero: "Erano come te; ognuno di loro aveva l’aspetto di un figlio di re". I Protestanti non possono fare la comunione, La Bibbia e cristianesimo presa in giro? Il più antico e sistematico enunciatore di tale teoria è Girolamo che, rispondendo a Elvidio per cui i 'fratelli' erano fratelli carnali (vedi dopo), scrive nel suo Adversus Helvidium: «Giacomo, chiamato fratello del Signore, soprannominato il Giusto, alcuni ritengono che fosse figlio di Giuseppe con un'altra moglie ma a me pare piuttosto il figlio di Maria sorella della madre di nostro Signore di cui Giovanni fa menzione nel suo libro.». Roberto Reggi. 11. i nomi dei quattro fratelli sono Giacomo, fratelli e sorelle appaiono sempre in compagnia di Maria, madre di Gesù. Ma egli disse: "Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano! Giuda detto anche lui fratello di Gesù (Mt 6,3) così comincia la sua lettera: "Giuda servo di Cristo, fratello di Giacomo" anche lui quindi è parente di Gesù. A questo punto i teologi protestanti (tra cui Painter[69], Butz[74], Schaff[75]), con una discussa interpretazione del testo greco, sostengono la necessità di tradurre le ultime righe del passo greco di Egesippo (ὃν προέθεντο πάντες, ὄντα ἀνεψιὸν τοῦ κυρίου δεύτερον) in “tutti lo proposero come secondo (vescovo nda) essendo cugino del Signore”, invece di “tutti lo proposero, essendo un secondo cugino del Signore”. 5. 1), "Ma voi, o carissimi, ricordatevi delle cose che furono predette dagli apostoli del Signore nostro. Nel passo giovanneo ("Dopo questo, Egli discese a Capernaum con sua madre, i suoi fratelli e (kai) i suoi discepoli; ed essi rimasero lì pochi giorni") Garcia sottolinea che il kai corrisponde al waw aramaico, "che spesso corrisponde alla congiunzione copulativa 'e'. La conferma la troviamo nella traduzione di Gianfranco Nolli -dizionario- che alla voce Klopà dice: complemento di specificazione; nome sostant proprio di pers; genit sing m; dal greco: di origine illustre. Jean Galot, Scrive Tertulliano: 6. Coggi sottolinea che Giacomo e Giuseppe “fratelli di Gesù” (Mt 13,55) “sono figli di una Maria discepola di Cristo (Cfr Mt 27,56) la quale è designata in modo significativo come ‘l'altra Maria' (Cfr. Il fratello del padre viene indicato con la parola dôd. seria. (Gen 37, 2). Di qui l’uso, nel Nuovo Testamento, per i fratelli di Gesù che sono in realtà suoi cugini. Secondo il Lexicon Hebraicum et aramaicum veteris testamenti di Franz Zorell, il termine può avere 12 significati diversi (l'ebraico biblico contiene numerosi esempi di parole ampiamente polisemiche, cioè dai più significati). Gill's Exposition of the Entire Bible, Psalm 69:8 (. Già nel greco classico, tuttavia, il significato è più ampio, similmente all'italiano 'fratello': non indica solo i figli della stessa madre, ma anche quelli dello stesso padre. Adelphos può quindi indicare il fratello in senso stretto, oppure il fratellastro. Quest'altra Maria, lo si evince dal testo neotestamentario, è certamente la moglie di Alfeo/Clopa[70] citata da Giovanni apostolo ed evangelista ai piedi della croce (La Sacra Bibbia - Gv19,25 (C.E.I., Nuova Riveduta, Nuova Diodati)), e ha almeno due figli, di nome Giacomo (il Minore) e Giuseppe. (. Uno stretto confronto delle scritture non giustifica quanto scritto. I fratelli appaiono in Marco 6:3, Giovanni 7:3, Atti 1:14, e 1 Corinzi 9:5. Gabael e Tobi erano parenti alla lontana ed abitavano molto distanti: il primo a Ninive (Mesopotamia), il secondo a Ecbatana (Media). Per questo, già nel II secolo, lo scrittore cristiano Egesippo ci informa che i fratelli di Gesù erano in realtà cugini, in quanto figli di Cleofa (il passo è riportato da Eusebio: Storia ecclesiastica 4, 22, 4). Che sapienza è mai questa che gli è stata data? Si dovrebbe fare l’analisi logica di ogni singola frase, non perdendo mai di vista i termini linguistici usati all’epoca, si dovrebbe, ma spesso non si fa. Figli di Macli: Eleazaro e Kis. il Nuovo Testamento non è interessato a fornire informazioni parentali circa Gesù, se non con limitati e disorganici accenni, ma a descrivere il suo ministero salvifico; i quattro nomi in questione erano diffusissimi nella Palestina di quel tempo, e lo stesso dicasi per il femminile Maria. Ed egli disse loro: ‘Che sono questi discorsi che state facendo fra voi durante il cammino?’. Charles de Foucauld. Vediamo ora se l'apostolo [Paolo] mantiene il significato che questo vocabolo [donna] ha nella Genesi, riferito al genere sessuale [e non alla condizione coniugale], cosicché la vergine Maria sia chiamata donna [mulier] come anche Eva nella Genesi. Si noti che Giuseppe, essendo figlio di Rachele, aveva come fratello effettivo solo Beniamino. E quando Matthan morì, Melchi, che discendeva da Nathan generò Elia dalla stessa donna. Ma basterebbe persino leggere Wikipedia: Fratelli di Gesù I Vangeli dicono chiaramente che Gesù aveva quattro fratelli (Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda) e almeno due sorelle. Di loro però non viene mai indicata una parentela diretta con Maria o Giuseppe. Roberto Gualtiero Stewart, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Fratelli_di_Gesù&oldid=117382142, Voci con modulo citazione e parametro pagina, Template Webarchive - collegamenti all'Internet Archive, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, c'erano poi anche delle donne da lontano osservanti tra le quali anche, e Maria madre di Giacomo il Minore e di Ioses, e la sorella di sua madre Maria di Cleofa. Via … In particolare: Va fatto notare che tali scissioni (Giacomo fratello/Giacomo Minore; Giuda fratello/Giuda Taddeo) si basano sulla loro mancata autoidentificazione come apostoli, e la validità del silentium come argumentum non è molto solida. Tuttavia, la Bibbia mostra che Gesù ereditò il diritto legale al regno promesso a Davide (2 Samuele 7:12, 13; Luca 1:32). "Anano convocò il sinedrio a giudizio e vi condusse il fratello di Gesù, detto il Cristo, di nome Giacomo, e alcuni altri, accusandoli di trasgressione della legge e condannandoli alla lapidazione."[80]. Construction began in 1901, was completed in 1904 and the church was consecrated the following year. - Vito Castiglione, Italia. Marco 6, 3) e quest’ultima è detta solo e sempre madre di Gesù, e non di altri (cf. Mt 11,28-30). Se quindi il fatto è questo o meno nessuno è in grado di fornire una spiegazione migliore, in base alla mia opinione, e quella di un'altra persona sincera. Circa il significato che tale parola riveste nei vari contesti occorre, come visto anche per la LXX, tenere conto della polisemia che caratterizza il termine semitico. (1Cr 23, 21-22), (i figli di Kis, fratello di Eleazaro, sono i cugini in primo grado delle figlie di Eleazaro). Ernest Renan[49] ritenne inizialmente che “Gesù aveva fratelli e sorelle, di cui pare egli fosse l'anziano”, salvo poi ritrattare la sua posizione[Nota 21]. I Vangeli presentano spesso Maria in compagnia dei fratelli di Gesù. L’autore si identifica con Giuda fratello di Giacomo e non con l’apostolo Giuda Taddeo. Gesù rispose: «Il primo è: Ascolta, Israele. tuttavia gli esegeti protestanti mettono in rilievo che nessuna testimonianza storica se non la singola di Egesippo, dice che il Cleofa/Alfeo del Vangelo fosse fratello di Giuseppe. Ecco subito, quasi sulla soglia, si presentano a noi due sacerdotesse della santità cristiana, la monogamia e la continenza. Gesù aveva quattro cugini: Giuda, Giacomo, Giuseppe e Simone, tutti figli di Alfeo e di Maria di Cleofa (chiamata anche di Cleopa). Le persone di Nazaret dicevano:” non è questi il figlio di del falegname? Scrive Tertulliano: "1.Tornando ora alla legge propriamente nostra, cioè il vangelo, quali esempi troviamo coi quali possiamo pervenire a leggi? Lutero la peggiore sciagura del secondo millennio, Simboli cristiani massoni e satanici differenze, Corni rossi Portafortuna Maschere Etniche, Casa infestata dai demoni negli USA - Indiana, Demonologia - domande sui poteri dei demoni, La Donna che schiaccia la testa al serpente, Malocchio Malefici Fatture Stregoneria Bibbia, Preghiera di Liberazione dell'Albero Genealogico, Satanismo sul web un pericolo per i giovani. [77] Per gli evangelici e i protestanti in genere, i credenti dovrebbero limitarsi a insegnare le dottrine che le Scritture ci insegnano, senza aggiungere e togliere nulla a esse. Girolamo sostiene contro Elvidio che i "fratelli" erano cugini materni di Gesù, figli di Alfeo e Maria di Cleofa, sorella di Maria madre di Gesù. "E le sue sorelle non sono tutte fra noi?" Galati 1:19 menziona che Giacomo era il fratello di Gesù. In greco classico ανεψιός rappresenta effettivamente i cugini, ma nell'uso che se ne fa nella LXX e nel NT indica una parentela non definibile ma più o meno lontana dal punto di vista geografico ed esistenziale. Queste sono state avanzate soprattutto dall'ampia parte del mondo riformato che su questo punto si è scostato dall'insegnamento di Lutero, intendendo αδελφός come 'fratello' in senso proprio e non come 'cugino'. Secondo il teologo John Painter l'aggettivo "secondo" può essere riferito al sostantivo "cugino", indicando quindi un "secondo cugino" o "un altro cugino", o riferita a "vescovo", e quindi Simeone fu "secondo vescovo di Gerusalemme". 1,12,1;1,12,4 en; St Eccl. (Mc 2, 14). La questione dell'interpretazione degli ἀδελφοί di Gesù, data la frammentarietà e ambiguità delle fonti, è controversa e dunque motivo di discussione tra storici, biblisti e teologi delle varie confessioni e tali discussioni non possono muoversi che sul piano delle ipotesi. La famiglia antica non potrebbe, è ben evidente, ridursi al modello della moderna famiglia nucleare. Quando cliccate sul pulsante avrete l'impressione che non stia succedendo nulla, o che il download sia bloccato, è normale, basta attendere 30-40 secondi lo studio verrà regolarmente visualizzato. L'ipotesi degli αδελφόι come fratelli appare più semplice e immediata: il significato del termine nel greco classico è sicuramente quello di 'fratelli' in senso proprio, che precluderebbe la verginità di Maria. Mentre queste persone prossime (proximas personas) stavano fuori, [Gesù] era dentro con degli estranei attenti alle sue parole, e ancor di più cercavano di chiamarlo via da questa solenne opera, e fu comprensibilmente indignato. Inoltre, nei testi evangelici, non viene fornita alcuna indicazione di paternità comune o dello status. Ora, non è quando era già sposata che Maria è detta 'donna', ma da principio, quando era ancora non sposa, lo è detta.